Lamborghini LP 560-4 Polizia

24 10 2008

Oh finalmente. Finita la tortura che imponeva di guidare una Gallardo vecchia ormai di quasi 5 anni a una trentina di poliziotti laziali. Per loro si preannunciano scenari più rosei…

E’ stata presentata oggi infatti la nuova Gallardo LP 560-4 che andrà a sostituire l’ormai passata Gallardo, in servizio dal 2005, che avrebbe percorso 140 mila kilometri sulla A3; nota autostrada italiana per la velocità di media di percorrenza particolarmente elevata e per l’assenza di cantieri stradali.

Prima di tutto leggendo qua e là sono stato colpito dalla nascita di questa collaborazione fra Lamborghini e Polizia di Stato: si dice che un poliziotto dedito all’hobby del disegno si divertisse a modificare alcune auto sportive rendendole veicoli della polizia; un superiore incuriosito da questi disegni prese quello che rappresentava una Gallardo e lo fece analizzare dai designer di S.Agata Bolognese. Sappiamo tutti come è andata a finire…

Riporto qualche “succulento” dato tecnico di questa vettura: 560 CV erogati dal propulsore V10 5,2 litri. 325 km/h di punta con uno 0-100 in 3,7 secondi.

Ciò che rende questa vettura unica però è, oltre alla verniciatura e le modifiche estetiche dell’Arma, la strumentazione d’avanguardia che monta: Il Provida, per esempio, è un rilevatore di velocità utilizzabile in movimento a cui è annessa una videocamera; sempre da questo sistema di ripresa è possibile leggere le targhe delle autovetture e determinare se esse sono rubate o meno.

Ciò che differenzia questa vettura dalle altre LP 560-4 è la presenza nel portabagagli anteriore di un refrigeratore per il trasporto d’emergenza di organi e un defribrillatore.

Come è già stato menzionato numerose sono le piccole modifiche a cui si sottopongono anche le vetture “ordinarie” della Polizia: radio trasmittente interna, sirene, luci lampeggianti, palette fissate alle pareti etc etc…

-Symo-


Azioni

Information

One response

22 01 2011
yujtuytyuttyuytyyytyytttyytttyyyytttyyy

tyyhttgttgttttttttttttttrtttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttttt

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: