Seat Leon Linea R

12 11 2008

Analisi in anteprima della nuova versione sportiva della celebre Seat Leon che verrà svelata al prossimo Motorshow di Bologna.

Del modello sono state sempre elaborate versioni più sportive, ricordiamo Cupra ed FR su tutte. Anche questa volta ci si è mossi nella direzione di creare una maggiore sportvità modificando contemporaneamente estetica e meccanica.

Partiamo dall’estetica che è sempre quello che più attira l’occhio in tutte le versioni “speciali”: il paraurti anteriore è stato ridisegnato con la classica calandra a nido d’ape e due grosse prese d’aria ai lati. Gli pneumatici sono Supercopa super ribassati 225/40 R18. Lateralmente, in modo analogo a quanto visto sulle precedenti versioni, si notano gli specchi con calotta color argento e il logo “R” sul montante posteriore. Il lato B è veramente ben riuscito (e può piacere o non piacere del tutto) con un inedito spoiler sopra al baule e un grosso paraurti con prese d’aria laterali. Tutto è ancora migliorato dalla presenza dei due terminali di scarico sportivi parzialmente coperti dalla carrozzeria.

L’essenza sportiva della vettura viene ripresa anche nell’abitacolo dove troviamo volante e leva del cambio rivestite in pelle, pedaliera sportiva, plancia con finitura cromata, sedili sportivi. Proprio gli interni sono, a mio parere, il punto debole di ogni Seat: sarà la semplicità eccessiva della strumentazione, le linee o il design stesso degli strumenti questo non l’ho ancora capito.


Naturalmente la Linea R ha subito alcune modifiche anche nella meccanica. Sono disponibili tre motorizzazioni: due benzina (1.8 TSI da 160 CV e 250 Nm di coppia oppure 2.0 TSI Linea R da 200 CV) con cambio manuale 6 marce o robotizzato doppia frizione DSG e un turbodiesel (2.0 TDI Linea R da 170 CV e 350 Nm di coppia massima).

Per quanto riguarda le prestazioni pure partiamo dai benzina:
La Leon 1.8 TSI Linea R scatta da 0 a 100 km/h in 8”3 e tocca 213 km/h. La ripresa da 80 a 120 km/h avviene in 9”3 in quinta marcia e 11”8 in sesta. Seat dichiara un consumo medio pari a 7,4 l/100 km/h e un valore medio di emissione pari a 176 g/km.
La più performante 2.0 TSI tocca i 100 orari con partenza da fermo in 7”2 e raggiunge 229 km/h; da 80 a 120 km/h in quinta in 7”8 e 9”7 in sesta. Il consumo medio dichiarato è pari a 7.9 litri per 100 chilometri.

Per il Diesel:
grazie al motore generoso (350 Nm di coppia massima), accelera da 0 a 100 km/h in 8”2 e si spinge fino a 214 km/h. La ripresa da 80 a 120 km/h avviene in 8”2 in quinta e 10”3 in sesta. Il consumo è molto contenuto: 6 litri per 100 chilometri di gasolio. Le emissioni registrano 159 g/km.

Gli equipaggiamenti di serie sono già ricchi di per sè (6 airbag e numerosi controlli elettronici di sicurezza aiutano a tenere in strada la vettura) a cui volendo si possono aggiungere: fari bi-xeno adattivi, sistema multimediale con hard disk da 30 GB, connettività USB e assetto sportivo (? questo mi lascia piuttosto perplesso…).

Mi sono sempre piaciute le Seat e devo dire che questa Leon è davvero stata ben costruita a mio parere; peccato, come ho giò detto, per gli interni che non mi sembrano all’altezza della vettura.

Molte foto QUI.


-Symo-


Azioni

Information

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: