Subaru Impreza WRXS

16 12 2008

Più potenza e qualche ritocco estetico qua e là sapranno dare quel “qualcosa” che manca alla più recente Impreza per non perdere la sfida con l’eterna rivale Evo X così malamente?

La prima impressione che si ha di quest’auto è buona: lo spoiler anteriore che richiama quello della STI, l’alettone posteriore e l’assetto generale sono ben fatti. Modifica importante sono gli inediti cerchi da 18” in lega che vanno a modificare la tenuta di strada della vettura. Per questa versione è stata ripresa anche la tanto amata tinta Blu Mica che rievoca negli appassionati ricordi di un passato glorioso (nei rally e non!).

Delle modifiche meccaniche si è occupata Prodrive andando a intervenire sulla centralina elettronica del boxer e sistema di scarico riuscendo a incrementare (anche se di non molto) la potenza del propulsore: 251 CV a 5400 giri/min. In altre parole lo 0-100 è ora percorso in 5.5 secondi dai precedenti 6.1, un bell’incremento!


Allo stesso modo si è andati a modificare alcuni difetti della versione STI: il cambio 5 marce manuale su cui fa affidamento questa versione rende i cambi di marcia e l’accelerazione ugualmente veloce ma meno frenetica che quanto succede con la STI. Lo sterzo è ancora un po’ impreciso durante la curva ma le ruote di dimensioni maggiorate gli hanno dato una mano. Anche le sospensioni, non particolarmente riviste, garantiscono una presa sempre sicura con l’asfalto.

Il prezzo aggiuntivo da pagare per avere queste modifiche è di circa 3.000€. Tuttavia secondo alcuni giornalisti tutti questi sforzi per far migliorare l’Impreza non sarebbero sufficienti e l’auto assomiglierebbe ancora troppo alla passata versione.

Ritornando alla questione della sfida tra Lancer e Impreza, a mio avviso, la vincitrice rimane la prima giapponese. In primo luogo per lo stile: si dice che squadra che vince non si cambia, allora perchè stravolgere il design aggressivo che si sarebbe potuto ereditare dalle vecchie Impreza? Non ho ancora capito se tutto ciò è stato portato da questioni di moda…

PS. Dopo Suzuki anche Subaru si è ritirata dal mondiale rally. Tutti i ricordi passati di questa grande squadra fatti di titoli mondiali piloti e costruttori e di molti piloti lanciati (Colin McRae e Richard Burns su tutti) sono svaniti. Speriamo che le Case in difficoltà, pur ritirandosi dal WRC, rimangano presenti nei campionati minori e che possano tornare all’auge di un tempo passato questo periodo di difficoltà!

-Symo-


Azioni

Information

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: