Liberalizzazione del tuning in Italia

24 02 2009

L’auspicio dell’Unione Europea a non ostacolare il mondo del tuning, anch’esso colpito duramente dalla crisi del settore automobilistico, è stato accolto in Italia e finalmente stasera con la firma del maxi emendamento al decreto “mille proroghe” gli appassionati del tuning festeggiano.

In poche parole, da quello che ho capito leggendo l’emendamento, si è passati dal dover chiedere il nulla osta alla Casa costruttrice per modificare parti importanti delle propria vettura (o motociclo) a poterlo fare “quasi” liberamente. Ho detto quasi perchè le modalità precise con le quali si possa sostituire o modificare un pezzo della vettura non le ho ancora capite…

Vedremo in futuro cosa accadrà ora dato che questo emendamento andrà a modificare pesantemente la legislazione italiana in merito. E’ anche vero che fin’ora di certo non sono mancati i casi di piccole (o meno) modifiche applicate al proprio mezzo illegalmente quindi forse non cambierà tutto radicalmente…

-Symo-


Azioni

Information

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: