Pagani Zonda R

1 03 2009

Dopo la recente presentazione a Milano in anteprima europea con tanto di orchestra e ballerini farà capolino a Ginevra dall’alto dello stand Pagani insieme alla Zonda Cinque.

Dotata di qualità corsaiole indubbie e di uno stile sopraffino va a collocarsi in quella nicchia di mercato di “super” supercar da gara che fin’ora vedeva unica leader la Enzo FXX. Probabilmente è l’unica auto odierna a poter essere paragonata alla Zonda R.

2,7 secondi sullo 0-100 e oltre 350 km/h di massima sono inarrivabili per almeno il 95% di tutte le supercar attualmente sul mercato. Ciò che permette queste prestazioni è il propulsore da 750 CV e solamente 1.070 kg di peso totali (1,43 CV/kg): si tratta di un cuore Mercedes-Benz, sviluppato da AMG, sfruttabile fino a 8.000 giri/min accoppiato a un cambio robotizzato 6 rapporti. La frenata è garantita da 4 dischi Brembo, naturalmente carbo-ceramici.

Gli standard di sicurezza sono gli stessi presenti sulla FXX e su tutte le altre vetture da competizione: telaio in carbonio-titanio, rollbar nell’abitacolo in acciaio cromo-molibdemo, cinture di sicurezza a 5 punti d’ancoraggio e sedili omologati FIA. Gran parte delle dotazioni elettroniche e dei comfort installati sulla vettura destinata ad un uso stradale sono stati ovviamente rimossi.

Pagani ha dichiarato di voler costruire entro la fine del 2009 15 esemplari di questa Zonda R, 11 dei quali già venduti al prezzo di 1,46 milioni di euro ciascuno.

-Symo-


Azioni

Information

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: