BMW X5/X6 M

18 04 2009

Debutteranno entrambe a New York accomunate da un poderoso V8 4.4 litri che gli garantirà prestazioni mai viste per auto di queste dimensioni!

Per ora le ho viste in movimento solamente durante la prima gara di MotoGP in Qatar. Naturalmente BMW non si è fatta  scappare un’occasione così ghiotta per mostrare agli occhi di molti futuri acquirenti di cosa sono capaci i suoi nuovi SUV vitaminizzati dal reparto Msport.

La cavalleria disponibile è di 555 CV a 6.000 giri/min con una coppia costante di 678 Nm per la maggior parte del contagiri (da 1500 a 5650 giri/min). I due mastodonti vengono così lanciati da 0 a 100 in poco più di 4,5 secondi sbaragliando persino l’agguerrita concorrenza della Cayenne Turbo S che perde il primato di SUV più prestazionale.
Questo propulsore presenta un’importante novità: le due turbine sono poste direttamente nelle bancate dei cilindri per ridurre al minimo il ritardo di inserimento del turbo “turbo-lag” e assicurando una risposta del motore sempre più diretta.

Anche parlando del cambio si notano alcune novità. Per la prima volta fa il suo debutto un automatico 6 marce utilizzabile con la leva nel tunnel centrale o con i classici paddle dietro al volante. Anche in questo caso sono presenti 3 modalità preimpostate di guida tra cui scegliere: Drive, Sport o M Manual abbinate alla prensenza di un launch control disattivabile a rischiesta dall’utente.

Per rendere la guida più sicura alle alte velocità di cui sono capaci questi due veicoli sono stati installati tutti i controlli e gli aiuti elettronici disponibili in BMW: si parla del famoso xDrive e del Dynamic Performance Control (che consta di assetto adattivo e regolabile elettronicamente e servo sterzo assistito). Le sospensioni regolabili, come abbiamo appena accennato, sono 10 mm più basse delle altre montate sulle standard X5/X6.

Come in molti altri SUV il sistema di frenata è quasi superiore a quello di una supercar, dovendo essere sempre pronto a frenare un peso non troppo “light”: sono montati dischi da 396mm e 386 mm rispettivamente all’anteriore e al posteriore entrambi dotati di 4 pistoncini fissi o flottanti.

All’esterno per entrambe le vettura ritroviamo gli stilemi classici che vengono installati su tutte le vetture con una M applicata sulla carrozzeria: prese d’aria maggiorate nel frontale, bandelle sottoporta e i classici quattro scarichi tondi a coppie che spuntano dal generoso diffusore. Il set di cerchi è l’unica differenza nei due modelli ma presenta sempre misure extralarge: 20″ per X5 e X6 che calzano pneumatici 275/40 e 315/35 runflat.

All’interno si respira la solita aria super sportiva e al contempo parecchio ricercata. I sedili avvolgenti, il volante sportivo e le cinture a 3 punti richiamano l’anima sportiva del marchio mentre il sistema multimediale, la pelleria di lusso e i vari dettagli in metallo rendono il clima più adatto a un viaggio.

Non nascondo che tra le due scegliere senza dubbio l’X6. Già il modello di base ha una linea aggressiva, qua tocchiamo veramente le stelle!

-Symo-


Azioni

Information

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: