Madza 3 MPS

14 05 2009

Nella nuove versione della celebre media di casa Madza non poteva certo mancare la reginetta sportiva. Un po’ incompresa forse, ma decisamente hot!

Un po’ incompresa si… Peccato! In Europa come è noto, gli estimatori delle vetture sportive ripongono fiducia (quasi) sempre nei soliti, blasonati, marchi (soprattutto tedeschi) che continuano a proporre vetture affidabili da moltissimi anni: Volkswagen Golf GTI in primis. Questa scelta, sia ben chiaro, non è assolutamente riprovevole anche se a volte può far bene ampliare un po’ i soliti orizzonti e lasciar cadere quei pregiudizi verso alcuni marchi un po’ meno “popolari” provenienti da altre zone geografiche: negli ultimi anni personalmente ho notato che Mazda in particolare si è impegnata nel proporre auto di qualità sempre più elevata, e sempre più simili alle sorelle europee, cercando però di contenere i prezzi il più possibile. Da questa filosofia sono nate la Mazda 6 (ottima soprattutto nella versione station), la Mazda 2 (il cui pianale è stato usato anche nella cotruzione della nuova Fiesta) e la Mazda 3 appunto (non particolarmente riuscita a mio parere come le altre tranne che nella versione sportiva).

La cavalleria di certo non le manca per competere con il mercato europeo, anzi: il motore è un 4 cilindri (già testato sulla versione MPS della Mazda 6) iniezione diretta 2.3 turbo che eroga la bellezza di 260 CV a 5.500 giri/min con coppia massima di 380 Nm a 3 mila giri/min. Tradotto in termini prestazionali un decimo più di 6 secondi per toccare i 100 orari da fermo e punta di 250 km/h con riprese sempre all’altezza (grazie alla coppia massima già ai bassi regimi) grazie anche al manuale 6 rapporti abbinato. Ormai il paragone con la GTI non regge più, meglio “tirare in ballo” la Focus RS appena uscita dagli stabilimenti.

Quello che salta subito all’occhio quando si parla di potenze del genere su auto a trazione anteriore è appunto lo scarico della potenza che rischia di essere esagerato nei primi metri: la supervisione di tutto ciò, come accade in questi casi, è affidato a una centralina elettronica che vigila nel caso si abbia il piede un po’ troppo pesante almeno nelle prime due marce andando a frenare il motore dove serve per non bruciare dopo pochi kilometri le due gomme anteriori.

La stabilità generale dell’auto una volta in marcia è affidata al solito ESP che qui è chiamato DSC. Il compito di quest’aggeggio su quest’auto è semplificato dal fatto che la scocca, naturalmente, è stata irriggidita così come è stato rivisto l’impiantomolle-ammortizzatori-barre stabilizzatrici che ha portato una diminuzione del rollio del 60%.

All’esterno quei pochi ritocchi che sono bastati a migliorare il coefficente aerodinamico della vettura rispetto al modello standard fanno il loro lavoro in modo egregio. Si notano prese d’aria ingrandite, nuovi passaruota che devono fare posto ai cerchi da 18″ (pneumatici da 215/45), minigonne e paraurti posteriore che esalta il nuovo scarico da ben 102 mm di diametro.

Ben meno ritocchi hanno subito gli interni nei quali la sportività si nota in modo molto sottile: i sedili sono stati sostituiti con modelli più avvolgenti, la pedaliera è d’alluminio come si conviene in questi casi e alcuni rivestimenti di materiali pregiati ci ricordano che ci troviamo su una versione speciale. Si, diciamo che negli interni si sarebbe potuto fare qualcosina in più per rendere l’atmosfera un po’ più piccante ma…


Se ancora si vuole trovare un punto forte di questa Mazda 3 è il numero delle porte: proprio così, si era abituati alle coupe sportive ma qua si parla di una 5 porte!

Un’auto sportiva che rispecchia i miei gusti. Senza sfociare nell’esagerazione delle linee si sa comunque che al semaforo si può tenere testa a praticamente qualsiasi compatta sportiva.

-Symo-


Azioni

Information

One response

9 11 2009
pani gianluca

estetica oserei dire veramente accattivante motore ottimo ….che dire bella molto bella

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: