Volkswagen Scirocco R

20 05 2009

La versione di un modello già in vendita forse più attesa da tutto il popolo degli sportivi mondiale. Si tratta della Scirocco R appunto che ricalca in molte parti ciò che offriva la concept Scirocco Studie R anticipata a Bologna.

Tutto ciò che c’era di attraente sulle altre Scirocco che si sono viste in giro per le strade in questi mesi dal lancio ufficiale è stato portato a un livello ancora più alto in questa versione. Senza affidarsi ai tuner o al mercato aftermarket ci si può portare in garage una vettura dotata di linea e prestazioni aggressivissime ma mai eccessive.

All’anteriore si notano subito le prese d’arie maggiorate e gli inediti LED diurni incorporati nel muscoloso paraurti. Lateralmente troviamo minigonne più pronunciate che enfatizzano l’idea di ribassamento generale dell’assetto. Ciò che è più riuscito, a mio avviso, è il posteriore: su tutto domina il nuovo spoiler collocato sul lunotto; più in basso troviamo un nuovo diffusore che lascia fuoriuscire due grandi scarichi all’estremità di un profondo diffusore scuro. Tanto per distinguersi la fanaleria posteriore è anch’essa brunita. I cerchi Lugano installabili su richiesta sulle Scirocco mi sono sempre piaciuti ma questi inediti 5-triple razze sono veramente geniali (disponibili con misure di 18 o 19 pollici).

Il motore come abbiamo detto non è esagerato, come hanno proposto alcuni tuner, ma sa far bene il suo dovere: si tratta del 2.0 TSI installato sulla GTI V e sull’Audi S3 con 265 CV e 350 Nm di coppia massima accoppiato a un cambio manuale 6 rapporti o semiautomatico DSG. Le prestazioni sono di tutto rispetto: 6,5 (6,4 col DSG) secondi sullo 0-100 km/h con una massima naturalmente limitata ai soli 250 km/h. Il “problema” di sola trazione anteriore è risolto con l’installazione del XDS, il nuovo differenziale a bloccaggio elettronico che limita la tendenza al sottosterzo della vettura.

All’interno si respira aria totalmente sportiva: i nuovi sedili sportivi con logo R sul poggiatesta, il volante sportivo, decorazioni in alluminio e strumentazione inedita rendono bene l’idea di dove ci si trova.

Una delle vetture che si giocheranno il posto di auto dell’anno nella categoria coupé sportive a mio avviso. Il connubio perfetto tra sportività decisa e stile sopraffino.

-Symo-


Azioni

Information

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: