Harry Potter e Il Principe Mezzosangue

16 07 2009

harry potter principe mezzosangue

A due anni di distanza dall’Ordine Della Fenice, ecco finalmente il tanto atteso sesto capitolo della saga più famosa del pianeta: avrà rispettato le premesse? (ATTENZIONE, SPOILER!!!)

Partiamo subito col dire che, a differenza degli altri film, dove la sceneggiatura ha tentato di allinearsi il più possibile alla trama, questa volta è stata operata una cesura abbastanza netta, in particolare nel finale.

Si tratta di un film cupo, lento, romanzato. Niente scene d’azione, tanti dialoghi, e ampio spazio alle storie d’amore tra i protagonisti Molto interessante anche la scelta della fotografia: si può quasi dire che il film sia stato “Twilightizzato” per via delle tematiche, dei colori freddi, dell’atmosfera in generale molto fedda.

Concentrandomi un attimo sulla parte finale, in pratica ritroviamo un’altra storia rispetto a quella originale: il ruolo dei mangiamorte è inutile, Piton se ne va a piedi come fosse una scampagnata, gli studenti non sono presenti, non oppongono la minima resistenza all’invasione, l’esercito di Silente è come se non fosse mai esistito. Ce ne sarebbe per far gridare allo scandalo qualunque fan, eppure a me questa scelta è piaciuta, perchè sarebbe stato impossibile riprodurre esattamente le pagine del libro, mentre così è stata trovata una soluzione originale, che si incastra bene con il resto del film.

Veniamo alle note dolenti: se avete già letto i libri, non potrete non notare il fatto che molte scene siano fatte “di fretta”: quella con Narcissa e Bellatrix, quella con Lumacorno, quella delle pozioni. Inoltre, non mi è piaciuto affatto come è stato reso il bacio con Ginny: la scena dopo la partita di quidditch per me è sacra, inviolabile, sarebbe dovuta esserci nella sua magnificenza, invece di quell’insipido bacio nella stanza delle necessità. Troppo spazio concesso anche alla storia tra Roin e Lavanda, che sarebbe stato meglio riutilizzato in cose più fondamentali, come il funerale di Silente

Molto ben fatte invece la scena nella grotta, quelle dei ricordi e la festa con Lumacorno e Hagrid. Eccellente interpretazione di Draco, di sicuro la migliore sorpresa del film.

Nel complesso, se siete fanatici come me, vi piacerà sicuramente, anche se avrete la sensazione che vi manchi qualcosa. Altrimenti, andate a vederlo lo stesso, passerete due ore e mezza sicuramente paicevoli

-djphillip-


Azioni

Information

3 responses

16 07 2009
legacy

hmm tu dici k ti è piaciuto..io invece lo trovo fin troppo diverso..la figura di fenrir nn apre bocca un colpo..il funerale d silente avrebbe toccato una dei punti di massima tristezza d sempre e invece niente..cm dici tu l’ordine della fenice nn esiste..la scena dell’assalto dei mangiamorte alla tana inutile, il bacio, la storia d ron cn lavanda..tutte cose k io penso un vero fan del libro nn avrebbe trascurato..dato tropppa importanza a cose inutili e gravi mancanze (il ricordo d gaunt?) no no mi dispiace..il peggior film della serie senza dubbio..ti quoto su dravo..gran bella prestazione insieme a quella di lumacorno..diradcliff ormai siamo abituati alla sua incapacità di recitare..credo k la migliore cosa la faccia quando imita aragog🙂 voto 4.5

16 07 2009
witchblue

Per me, la cosa più sacrilega è il completo taglio sulle origini di Tom Riddle, cosa che per chi non ha letto il libro è stata davvero negata. I tagli ci stanno, ovvio, per motivi di… (di che? In questo caso abbasso la censura del cavolo, un altro quarto d’ora ci stava dentro e potevano mettermi la storia dei Gaunt senza tagli, elimindandomi i 20 minuti di Lavanda e simili… i soldi non mancano, la WB ne ha da buttare grazie a zia Rowling e i fan non si sarebbero lamentati per niente).
Per fortuna non mi hanno negato la vista della meravigliosa Puffola Pigmea di Ginny e del negozio dei gemelli.
La cosa che mi ha colpito è come in questi anni, Harry & Co. facciano ormai parte della mia vita al punto che, sì, lo sapevo che Silente faceva quella tremenda fine ma, vederlo coi miei occhi, mi ha fatto un certo effetto. Come vedere partire uno di famiglia… Fiato trattenuto, occhio umido alla vista di Fanny che si libra in volo nello strazio totale dell’intera sala.
Grande errore di Yates nel non introdurre bene la storia degli Horcrux e delle origini di Colui-che-non-deve-essere-nominato.
E l’ultimo saluto al grande mago? Le sirene e i centauri che manifestano il loro cordoglio? No, questo non dovevano proprio farmelo…
Voto: 7

17 07 2009
Martina Montague

non avevo mai dormito al cinema prima di vedere questo film…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: