Tiesto – Kaleidoscope

17 09 2009

Tiesto - Kaleidoscope Front

In anteprima solo per voi, ecco la recensione completa del nuovo album di Tiesto, previsto negli store per il 5 ottobre. Non ho per lui belle parole, purtroppo

In My Memory, nel 2001, aveva proiettato l’olandese al successo e alla fama planetaria, grazie ad alcuni suoi singoli che hanno scritto pagine importanti della musica trance, come Lethal Industry o Flight 643.

Just Be, nel 2004, lo aveva consacrato come esponente indiscusso di spicco del panorama trance elettronico mondiale, anche con pezzi come Traffic che, essendo diversi dal suo stile precedente, hanno all’inizio suscitato qualche perplessità, poi rapidamente fugata. Pochi mesi dopo, con l’uscita di The Parade Of The Athletes, ha raggiunto il punto più alto della sua carriera, arrivando ad esibirsi alla cerimonia di apertura dei giochi olimpici di Atene.

Elemnts Of Life, nel 2007, ha segnato una netta svolta rispetto al passato, verso suoni più elettronici e d’atmosfera. Ancora una volta il genio di Breda aveva fatto centro, scoprendo un nuovo stile capace di regalarci tral’altro perle assolute come ISOS 6, a mio modo di vedere la sua compilation meglio riuscita in assoluto.

Tuttavia, dal 2008 in poi, Tijs ha imbroccato una drammatica parabola discendente, che lo ha portato a produrre sempre più improponibili remix, diradando le buone produzioni rispetto a quelle negative. Questo 2009 è cominciato seguendo il negativo trend dello scorso anno, e quando è stato annunciato Kaleidoscope, persino gli esponenti dello zoccolo duro dei sostenitori, tra cui il sottoscritto, hanno esternato più di una perplessità sul “new sound” promesso nelle dichiarazioni d’anteprima. Leggete i miei giudizi traccia per traccia, e capirete voi stessi:

Kaleidoscope (feat. Jonsi)

Partenza col blasone, per questa collaborazione direttamente con i Sigur Ros. In effetti, possiamo quasi azzardarci a dire che è molto più simile a una loro traccia rispetto a una di Tiesto, se escludiamo il bel finale melodico. Niente cassa, possiamo considerarla una buona intro track, molto emozionale. Voto: 6,5

Escape Me (feat. CC Sheffield)

Tutta l’atmosfera della traccia precedente viene bruciata di colpo qui, con un vocal che starebbe bene a qualche ubriacona da bar di periferia. Una scialba traccia pop, a mio modo di vedere, che nonstante qualche timida influenza elettronica si può tranquillamente evitare. Voto: 5

You are my diamond (feat. Kianna)

Benevuti allo Studio Zeta! Ebbene si, Tiesto è tornato a produrre la dance di fine anni 90, chi l’avrebbe mai detto. Vocal ignorantissimo, melodia caciarona, se siete amanti nostalgici dei vecchi Molella e Prezioso, vi piacerà senza dubbio, altrimenti scoppierete a piangere. Piena sufficienza, per me amante dell’elettronica tamarra. Voto: 6,5

I will be here (feat. Sneaky Sound System)

Abbiamo già trattato questa traccia, quindi vi rimando alla recensione specifica. Aggiungo solo che, nel contesto povero dell’album, mi sento di dare la sufficienza al pezzo. Voto: 6

I am strong (feat. Priscilla Ahn)

Canzoncina molto dolce e tenera, senza troppe pretese. E proprio questa sua semplicità, unita alla voce di Priscilla (semplicemente adorabile), la rendono uno dei pezzi meglio realizzati, senza eccessi electro o sparate tamarrissime di synth senza alcun senso. Voto: 7

Here on heart (feat. Cary Brothers)

Il vocal terrificante uccide senza possibilità di appello questa traccia. Un vero peccato, perchè la base deadmausiana non era nemmeno male, unita al giro melodico finale. Ma appena sento la voce mi cade qualunque attrattiva della traccia, davvero inascoltabile. Voto: 4,5

Always Near

Si tratta di un semplice breakdown melodico di un minuto e mezzo, non possiamo nemmeno chiamarla traccia, quindi nessun giudizio. Voto: N/A

It’s not the things you say (feat. Kele Okereke)

Persino peggio del pezzo con Cary Brothers. Niente base, solo un orrido vocal distorto elttronicamente, unito a qualche suono totalmente inutile. Esperimento completamente disastroso. Voto: 4

Fresh Fruit

Banalissimo pezzo electro (probabile l’influenza di Benassi qui), senza nulla di particolare, ma che sentito dopo la traccia precedente sembra un’emanazione della luce divina. Perlomeno è un vpezzo suonabile in un set, e ho idea che in pista può anche dire la sua. Voto: 6,5

Century (feat. Calvin Harris)

Tra tutte le nuove collaborazioni di Tiesto, questa con Calvin Harris è senza ombra di dubbio la più riuscita. Sebbene la traccia non sia della stessa qualità di I’m Not Alone,  resta cmq un bel pezzo, melodico ed ascoltabile, dotato dell’imprinting dell’artista scozzese che abbiamo imparato ad apprezzare negli ultimi mesi. Voto: 7

Feel it in my bones (feat. Tegan and Sara)

Per questa vale il medesimo discorso fatto per I Am Strong: traccia molto semplice, vocal da zecchino d’oro, eppure è parecchio orecchiabile e simpatica, e il giro melodico finale è molto dolce ed emozionale, pur mancando del tutto delle sonorità trance nel vero senso della parola. Voto: 6,5

Who wants to be alone (feat. Nelly Furtado)

La più schifosa commercialata dell’album si rivela ne più ne meno la porcata che avevamo previsto. La voce di Nelly Furtado mi urta il sistema nervoso, in particolare sentirmela sempre quando tento di accendere la radio. Unitela al nulla musicale più totale, zero melodia, zero parti interessanti, e ottenete questo risultato. Voto: 3

LA ride

Appena l’ho sentita mi stavo per scompisciare: vi giuro che quel ridicolo accordo di melodia che tormenta tutta la traccia è uguale a una delle vaccate che avevo combinato io le prime volte che mi cimentavo a usare Reason. Dai è uno scherzo, non può una traccia simile essere nell’album del dj più popolare del mondo. Voto: 3

Bend it like you don’t care

Finalmente un po’ di energia, almeno quello. La durezza del sound alla Sander van Doorn ci risveglia dal torpore suscitato dagli ultimi pezzi. Se vi ricordate Sweep ‘n Repeat di Richard Durand, non siete molto distanti. Suonata in un club può fare la sua porca figura. Voto: 7

Knock you out (feat. Emily Haines)

Traccia ne carne ne pesce, piacevole da sentire, ma che non impressiona per niente. Ha ritmo e armonia, e il vocal non ti urta i timpani, e in confronto ad altri disastri di quest’album, è grasso che cola. Voto: 6

Louder than boom

Lo sapevamo fin da subito che questa, con il suo ritmo irresistibile e il sound da Super Mario Bros, sarebbe stata la miglior traccia dell’album, l’unica capace di reggere il confronto con un vecchio pezzo di Tiesto. Stile totalmente alla Sander van Doorn, potente ed efficace, in pista scommetto che ribalta anche il pavimento. Davvero molto molto bello. Voto: 8

Surrounded by light

Outro suggestiva, come va di moda chiudere gli album attualmente (guardate John O’ Callaghan e Ottaviani). Grade atmosfera, certo, ma mentre per gli altri due si chiudeva un lungo viaggio attraverso la trance uplifting, questa è solo la conclusione di un giro in bicicletta lungo un percorso musicale accidentato. Sentendola quindi, resta un po’ l’amaro in bocca della delusione dovuta alle canzoni precedenti. Voto: 6

In Conclusione

Come detto sopra, le aspettative erano minime, quindi non posso parlare di grande delusione o altro. Se lo dobbiamo valutare come un album trance, possiamo anche andarcene tutti a casa, visto che non ce n’è manco l’ombra. Se lo valutiamo semplicemente dalla bontà delle tracce, ne tiriamo fuori sicuramente meno della metà che meritano di esere ascoltate: ciò ovviamente non basta per garantirgli la sufficienza, ma devo dire che qualche buona sorpresa l’ho trovata, su tutte il pezzo con Jonsi e quello con Calvin Harris. Voto: 5

-djphillip-


Azioni

Information

20 responses

26 09 2009
Matteo

che sito di merda

26 09 2009
Matteo

chissà quale fallito è questo djphilip

2 10 2009
Edgar

Do You Really Know Tiesto?

5 10 2009
Steve DJ

Guardando la tua recensione mi sono cadute le braccia dal pessimo giudizio che hai messo “tranne che per alcune tracce che meno male si sono salvate”, onestamente mi sento di dire che Tiesto ha cambiato un pò il suo stile (lo ascolto dall’album “Just be” ed ancora prima avevo sentito il pezzo: “flight 643” di cui si nota che Tiesto faceva più Trance ed era meno Electro/Pop-commerciale). Non che mi dispiaccia il suo ultimo album visto che ascolto pure l’elettronica ma preferirei che ritornasse il Tiesto di prima con brani del tipo: Lethal Industry, Just be, Elements Of Life, Trance For Life, Flight 643… (e potrei citarne altri di grandi pezzi ma mi fermo qui).

6 10 2009
Federico

-djphillip-

ma stai zitto ti faccio una domanda perche ti metti a criticare tiesto quando tu non sai un cazzo ma chi cazzo ti conosce ma chi cazzo sei che da come hai commentato chiss chi eri ma stai zitto per favore che fai pi bella figura se eri pi bravo oggi eri qualcuno come tiesto e poi -djphillip- se si pu dire dj andrai in qualche discoteca dietro casa tua poi senza gira dischi ma solo con un pc con traktor sfigato

8 10 2009
Alessandro

djphillip hai proprio ragione! Quest’album è semplicemente vomitevole. Amando Tiesto da sempre mi sento tradito. Che fine ha fatto la trance?

12 10 2009
Magik

Vomitevole sarà il tuo commento.

10 10 2009
Roby_justbe

Mmm.. sicuramente un ottima lettura x i momenti al wc x nn dire un altra parola ma mi astengo dal dirla x nn cadere in volgarità!leggendo i tuoi vari commentini ho pensato “azz..da cm sto qua parla certo ke ne capsice molto”…a dre il vero la tua recensione è davvero pessima e di certo i tuoi giudizi essendo soggettivi nn è detto ke debbano piacere a tt e ke tt ti debbano applaudire..manco fosse una recensione di qlkn ke se ne intende davvero di musica e ke qnd apre bocca dice ALMENO cose sensate in qnt vero conoscitore di musica ..x qnt mi riguarda trovo ke qlsiasi lavoro di tiesto sia apprezzabile e finora nessuna traccia mi ha mai deluso ma qst è solo il mio giudizio!

10 10 2009
djphillip

critiche critiche critiche senza contrapporre una minima valida argomentazione. penso non serva agigungere altro

essendo una recensione di ciò che io penso, mi sembra palese che sia soggettiva, come lo è qualunque recensione esistente su questo pianeta che parla di musica. non ci vuole un genio a capirlo. se pensi che di musica io non capisca un cazzo nessuno ti obbliga a leggermi

ritorna quando avrai imparato a scrivere in italiano

12 10 2009
Magik

“Si tratta di un semplice breakdown melodico di un minuto e mezzo, non possiamo nemmeno chiamarla traccia, quindi nessun giudizio”

^
|
|

Torna a scrivere quando sarai un pò più esperto. 😉

12 10 2009
Magik

“La più schifosa commercialata dell’album si rivela ne più ne meno la porcata che avevamo previsto. La voce di Nelly Furtado mi urta il sistema nervoso, in particolare sentirmela sempre quando tento di accendere la radio. Unitela al nulla musicale più totale, zero melodia, zero parti interessanti, e ottenete questo risultato. Voto: 3”

^
|
|

Torna a scrivere quando sarai un pò più esperto.😉

11 10 2009
mancio

Beh noi italiani siamo buoni solo a criticare. Basta vedere già il successo che ha riscosso il tur Kaleidoscope all’apertura a New York e qui mi fermo

14 10 2009
..::Zx25::..

Ma cavolo, la Trance è Tiesto… Ogni volta lo critichi più aspramente, ogni volta ne dici di tutti i colori… Ma che hai??’ Ti ha trombato la donna???
NO, perchè alla fine può averti deluso fin che vuoi ma è incomprensibile questo astio…
Cmq… Se ti manca tanto la dance ’90 fatti un giro al NumerOne o al Florida…
Calati e via..

14 11 2009
Manuel

Io sono d’accordo con la tua recensione, quest’album è veramente una porcata, è piatto e ripete x quasi tutte le canzoni sempre lo stesso tipo di melodia elettronica, ho fatto una gran fatica a ascoltarlo tutto.. la canzone migliore secondo me è il primo singolo i will be there e louder than a bomb mentre il nuovo singolo escape è veramente imbarazzante! ormai tiesto è in piena fase calante e si è scandalosamente commercializzato.. forse non è 1 caso che tra le top song del 2009 da votare x la puntata di asot top 20 2009 di armin van buuren non c’è neanche 1 traccia o remix di tiesto.. basta anche vedere chi sta facendo i remix del suo album: laidback luke, benny benassi, avicii, ecc grandi produttori ma che con la trance non ha niente a che vedere

24 06 2010
tvrt

Anche secondo me Tiesto non è più lui, l’ho visto dal vivo ieri sera e ormai è solo più un baraccone commerciale che propone appunto discutibili remix, di trance non ci vedo quasi più nulla, sono davvero dispiaciuto xchè seguo Tiesto da quasi 10 anni.
Sicuramente è talmente famoso ormai che qualsiasi cosa proponga il successo è assicurato.
Non sono d’accordo con djphillip con i voti, secondo me è stato anche troppo generoso, di questo disco io salvo al massimo 2 pezzi…purtroppo, comunque è solo una mia opinione

5 09 2012
Read Tiesto – Kaleidoscope | Journey Through My Souvenirs

[…] Leggi il seguito di questo post » Share this:TwitterFacebookLike this:Mi piaceBe the first to like this. Questo articolo è stato pubblicato in Uncategorized ed etichettato con calvin harris. Includi tra i preferiti il permalink. […]

6 09 2012
Read Tiesto – Kaleidoscope | Helluvaassumptions

[…] Leggi il seguito di questo post » Share this:TwitterFacebookLike this:Mi piaceBe the first to like this. This entry was posted in Uncategorized and tagged calvin harris by helluvaassumptions. Bookmark the permalink. […]

6 09 2012
Read Tiesto – Kaleidoscope « Mistakes Are What I Got

[…] Leggi il seguito di questo post » Share this:TwitterFacebookLike this:Mi piaceBe the first to like this. […]

7 09 2012
Read Tiesto – Kaleidoscope « Thoughts Without You

[…] Leggi il seguito di questo post » Share this:TwitterFacebookLike this:Mi piaceBe the first to like this. Tag calvin harris Categorie Uncategorized […]

10 09 2012
Read Tiesto – Kaleidoscope | Futuristic Habits

[…] Leggi il seguito di questo post » Share this:TwitterFacebookLike this:Mi piaceBe the first to like this. Questo articolo è stato pubblicato in Uncategorized ed etichettato con calvin harris. Includi tra i preferiti il permalink. ← Satisfaction: della serie… canzoni dal testo vario […]

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: